In che modo è possibile evitare truffe relative al supporto Arlo?

In che modo è possibile richiedere supporto tecnico o assistenza per i prodotti Arlo senza essere truffato?

Se hai bisogno di assistenza o supporto tecnico, ti consigliamo di contattare Arlo Technologies o il punto vendita presso cui hai acquistato il prodotto Arlo. Puoi utilizzare l'app Arlo per un facile accesso all'assistenza e al supporto tecnico, oppure visitare i seguenti siti Web tramite browser Web:

Gli addetti del supporto Arlo non chiederanno mai pagamenti o il numero di una carta di credito, né informazioni o dettagli bancari per i servizi di supporto. Se hai scelto un piano di abbonamento a pagamento opzionale per i prodotti Arlo, puoi utilizzare l'app Arlo per gestire i relativi pagamenti.

 

Consapevolezza delle truffe relative al supporto

Diverse aziende, alcune delle quali sono veri e propri truffatori, pubblicano collegamenti e numeri di telefono su Web che possono apparire come contatti del supporto Arlo ufficiale, ma in realtà non lo sono. Queste finte aziende dichiarano di offrire servizi di supporto per conto di Arlo o di altre aziende per ottenere accesso e sfruttare le informazioni personali dei clienti, nonché per riscuotere pagamenti per servizi di supporto inesistenti.

Tuttavia, alcuni servizi di supporto di terzi potrebbero essere legittimi, ma se si decide di ricorrere a questi servizi, il cliente si assumerà la responsabilità per i rischi connessi.

Le truffe relative al supporto possono presentarsi in diverse forme, come ad esempio:

  • Siti Web che fingono di essere aziende legittime e includono avvisi o messaggi di errore falsi. I truffatori utilizzano spesso annunci pubblicitari ingannevoli e risultati di ricerca falsificati per persuadere gli utenti a visitare i loro siti Web.
  • Messaggi e-mail che invitano gli utenti a fare clic su URL o ad aprire allegati dannosi.
  • Malware che vengono installati sul computer per effettuare modifiche al sistema e visualizzare messaggi di errore falsi.
  • Chiamate telefoniche non richieste (note anche come "chiamate a freddo") da parte di truffatori che agiscono come se facessero parte del team di supporto di un'azienda riconosciuta e affidabile.
  • La Federal Trade Commission (FTC) - l'ente di protezione dei consumatori degli Stati Uniti - offre un'ottima descrizione di questi e altri tipi di truffe basate su phishing, oltre a una serie di indicazioni su come evitare di diventarne vittime. Per ulteriori informazioni, visita il sito Web:  https://www.consumer.ftc.gov/articles/0003-phishing.

Invia un messaggio e-mail all'indirizzo reportscam@arlo.com per segnalare direttamente eventuali truffe.